Esport d’azzardo

In questi giorni l’intero sistema videoludico EA è stato criticato abbondantemente per via del sistema di loot box usato per il titolo Star Wars Battlefront 2.

Questo non è di certo il primo gioco in cui “shoppando”,passatemi l’anglicismo, si possa ottenere una spintarella nel gameplay;

In effetti EA ha portato con se nell’occhio del ciclone anche l’FPS di casa Blizzard Overwatch, accusata di gestire le migliorie in maniera poco corretta nei confronti delle menti dei gamers.

Senza usare troppi “addobbi” diciamo pure che il meccanismo dei loot box è stato ritenuto gioco d’azzardo e, a tal proposito, si  comincia a muovere un provvedimento europeo partendo dal Belgio.

Il sistema è “dipendente dalla chance” secondo il Peter Naessen, direttore della Gaming Commision che sta indagando al riguardo.

Alla fine delle indagini si giudicherà se i titoli in questione si possano ritenere realmente giochi d’azzardo e si attueranno i provvedimenti del caso.

Le ripercussioni potrebbero andare da una “semplice” multa e tassazione più alta alla privazione delle vendite dei giochi tra i loro “colleghi”.

Giusto per lasciarvi con dei numeri,e far si che possiate con un occhio critico  dire la vostra, ecco quanto ci vuole per ottenere tutti i contenuti del titolo che ha sollevato questo polverone Battlefront 2 :

4000 ore di gioco = 2000 euro di lootbox…..

 

 

By | 2017-11-16T16:49:49+01:00 Novembre 16th, 2017|News, Overwatch, PC, PlayStation, Tutto, Uncategorized|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment